Home Page
Storia
Vita monastica
Attività

Lorena

Bolettino
Home Page della Congregazione Silvestrina
Servizio di Liturgia della Settimana
Info

 

 

 



Il Fiore della Parrocchia
              Lorena D'Alessandro


In forma molto immediata e semplice, registra in una cassetta la sua storia intessendola di profonde considerazioni spirituali: “Ho capito che la cosa più importante era vivere d’amore, vivere per amore, vivere con amore”.
A La tomba di Lorena metà gennaio 1981 si manifesta di nuovo il terribile male, ma questa volta al polmone sinistro. I medici le danno tre mesi di vita: Lorena è pienamente consapevole. A chi la conforta, facendole notare qualche segno di miglioramento, risponde bruscamente: “I medici non capiscono niente, io muoio!”
Deve lasciare l’attività scolastica e catechistica, pur seguitando a partecipare agli incontri di preghiera in Parrocchia. Intensifica il suo rapporto con il Signore nella preghiera personale. Aveva scritto nel suo diario: “Pregare per me equivale chiedere a Dio di entrare nella mia vita, di penetrare nel mio cuore e di restarvi per sempre”. Con queste certezze, Lorena sale dal suo Calvario al suo Sposo che l’accoglie in cielo il tre Aprile 1981, alle ore 22,10. Aveva sedici anni e quattro mesi.

  

 



Tutti i contenuti che trovate su queste pagine sono di dominio comune. Pertanto siete autorizzati ad usufruirne affinché Dio sia glorificato in tutte le cose.